L’Amarone della Valpolicella nasce dalla zona classica di Negrar e nei comuni limitrofi. Nello specifico il disciplinare recita: “il territorio di produzione comprende in tutto o in parte i territori dei Comuni di: Marano, Fumane, Negrar, S. Ambrogio, S. Pietro in Cariano, Dolcè, Verona, S. Martino Buon Albergo, Lavagno, Mezzane, Tregnago, Illasi, Colognola ai Colli, Cazzano di Tramigna, Grezzana, Pescantina, Cerro Veronese, S. Mauro di Saline e Montecchia di Crosara. Sempre secondo il disciplinare di produzione, le uniche varietà di uva (vitigni) ammesse per la denominazione Amarone DOCG sono Corvina, Corvinone e Rondinella. Oggi l’Amarone della Valpolicella è uno dei vini più pregiati e famosi del territorio veneto ma anche in passato godeva di prestigio: infatti è stato DOC fin dal 1968 e dal 2010 è DOCG (di origine controllata e garantita)